Vanilla Sky

http://altadefinizione.onl/wp-content/uploads/2013/08/imm-1011.jpg

David, brillante editore newyorkese di successo, è assai fortunato con le donne; al punto che, quando un amico commette l’errore di presentargli la sua nuova compagna Sofia, i due finiscono per mettersi insieme. Poi un giorno David ha un incidente stradale da cui esce col volto orrendamente sfigurato, e da quel momento la sua vita cambia: tutti lo evitano, compresa Sofia. Ma un mattino David viene risvegliato proprio da Sofia, che le dichiara il suo amore… Non era facile trasformare una bella storia psico-fantastica come quella di “Apri gli occhi” (diretto nel 1997 da Alejandro Amenábar, anche co-sceneggiatore con Mateo Gil) in un film noioso. In assoluto, è piuttosto arduo rendere faticoso-e privo di tensione per almeno due terzi-un soggetto che oscilla tra sogno e realtà, thriller e fantascienza, rimpianto di ciò che non è accaduto nella vita vera e orrori non voluti inanellati dal sogno. Eppure Crowe ci è riuscito: il suo remake si dipana per oltre due ore con pochissimi brividi. Fonte trama

Una replica a “Vanilla Sky”

  1. Giorgio ha detto:

    Un film che non avevo visto. Tom Cruise ancora una volta dimostra con la sua classe di trovarsi a suo agio in qualsiasi ruolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *