Morte di un matematico napoletano

http://altadefinizione.onl/wp-content/uploads/2014/09/Morte-di-un-matematico-napoletano.jpg

Maggio 1959. È l’ultima settimana di vita del matematico Renato Caccioppoli. Ne seguiamo i movimenti partire dalla stazione in cui viene fermato ubriaco dalla polizia. I rapporti con il fratello, con la ex moglie, con gli studenti, con i compagni del PCI, con l’anziana zia, con la quale ricorda il nonno Michail Bakunin, precedono il ritrovamento del suo corpo. Fonte Trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *