http://altadefinizione.onl/wp-content/uploads/2013/09/imm-185.jpg

Gli O’Neil vivono felicemente con i loro quattro figli nella campagna australiana. Un giorno un infarto coglie il padre mentre è alla guida del suo furgone ed ha con sé la piccola Simone (otto anni). L’automezzo si arresta contro il grande fico che si trova dinanzi alla loro abitazione. Da quel momento Simone, che non vuole accettare la scomparsa del padre, si convince che il suo spirito viva nell’albero e comunichi con lei. Si opporrà in ogni modo al suo abbattimento anche quando le radici inizieranno a minacciare la sicurezza della casa.
Che l’albero sia una figura simbolica universale è cosa nota. Ben lo sapeva l’estensore del Libro della Genesi che affianca l’Albero della vita a quello della conoscenza del Bene e del Male. Così come lo hanno saputo in tanti nella varie forme d’arte ivi compreso il cinema e Terrence Malick con il suo The Tree of Life passando per la foresta di Avatar. Fonte trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *