http://altadefinizione.onl/wp-content/uploads/2015/06/Il-vigile.jpg

Otello Colletti (Sordi) riesce a farsi assumere come “pizzardone”, ma combina guai uno dopo l’altro, sia quando è di manica larga (come con Sylva Koscina, nel ruolo di se stessa), sia quando decide di essere severo e fiscale. Applica rigorosamente il codice della strada perfino nei confronti del sindaco (De Sica) e finisce col ricevere reprimende anzichè elogi. Fonte Trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *