Il tormento e l’estasi

http://altadefinizione.onl/wp-content/uploads/2014/04/Il-tormento-e-l’estasi.jpg

Michelangelo (Heston) è già un affermato scultore quando viene incaricato da papa Giulio II di affrescare la Cappella Sistina. Tra tormenti artistici e personali litigi con il ruvido committente, Michelangelo distrugge le sue pitture, si ammala, cade dall’impalcatura. Sta quasi per abbandonare l’impresa, ma in extremis arriva la riconciliazione col papa e col proprio genio pittorico. Opera pseudo-storica spettacolare, anche se traboccante di banalità kitch e di esasperanti lentezze. Fonte trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *