I ragazzi venuti dal Brasile

http://altadefinizione.onl/wp-content/uploads/2014/08/I-ragazzi-venuti-dal-Brasile-e1407530392670.jpg

Ezra Liebermann (Olivier), cacciatore di nazisti senza più credito, su segnalazione di un giovane, che poi viene ucciso, indaga quasi da solo fino a scoprire un fatto impressionante: Josef Mengele (Peck), ex chirurgo di Auschwitz, è riuscito a ottenere per manipolazione genetica 94 discendenti di Hitler. Toccherà a Liebermann affrontare Mengele, a sua volta abbandonato dai complici, in un drammatico faccia a faccia. Nel film c’è un po’ di tutto: dalla fantascienza all’horror, passando per il cinema di spionaggio e di impegno politico. La suspence non manca e c’è un curioso controruolo per Gregory Peck (ma in fondo anche per Olivier, che aveva appena interpretato il dentista nazista de “Il maratoneta”). Da un romanzo di Ira Levin. Fonte Trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *