I pirati della Malesia

http://altadefinizione.onl/wp-content/uploads/2014/05/I-pirati-della-Malesia.jpg

A Sarawak occupata dagli inglesi, domina Lord Brooke che, spodestato ed imprigionato il rajah Mura Hassin, gli si è sostituito come sovrano del paese. Però Ada, la figlia di Hassin, è sfuggita alla cattura imbarcandosi su un mercantile olandese che al largo viene abbordato dalla nave pirata di Sandokan. Dopo un breve assalto i pirati hanno la meglio e Sandokan conosce dalla diretta testimonianza di Ada le dolorose vicende di Sarawak e di Mura Hassin. La decisione non si fa attendere: i pirati della Malesia si batteranno par cacciare l’usurpatore. Penetrati audacemente nella stessa fortezza inglese sono però tutti catturati e soltanto l’intervento di Ada, che promette di persuadere il padre ad abdicare li salva dalla morte. Imbarcati su una nave di galeotti ed avviati ai lavori forzati, Sandokan ed i suoi compagni durante il viaggio riescono ad organizzare una rivolta. Sopraffatto l’equipaggio si dirigono a Sarawak dove apprendono che Ada ed il padre sono stati trasferiti in un monastero considerato praticamente inaccessibile. Ma Sandokan riesce a penetrare nel monastero e dà via libera ai suoi. Nella battaglia con gli inglesi i pirati hanno la meglio. Lord Brooke, in duello con Sandokan, precipita dall’alto della rupe su cui è poggiato il monastero. Mura Hassin ed Ada riprendono la sovranità su Sarawak. Fonte Trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *